L’Istituto Agrario “Giustino Fortunato” di Eboli presenta i suoi vini. Ascolta l’intervista alla dirigente

L’Istituto Agrario “Giustino Fortunato” di Eboli presenta i suoi vini.

Tre le etichette presenti in cantina. Montedoro, un Fiano, che richiama una località storica della città di Eboli, dal gusto asciutto e armonico, ben strutturato, morbido ed equilibrato.

Il Casarsa, toponimo riportato in un documento dei beni della Chiesa parrocchiale di San Nicola de Schola Graeca. Questo Aglianico è uno dei vitigni più diffusi in Campania, gusto asciutto, morbido e persistente.

Infine il Palmento, che prende il nome da un’antica struttura di origine romana adibita alla pigiatura ed alla prima fermentazione. Un vino rosato ottenuto dal vitigno Aglianico.

Ma sono tante le attività e i progetti messi in campo dall’Istituto Fortunato, come ci racconta la dirigente scolastico Laura Cestaro.

Riascolta qui l’intervista

Laura Cestaro

Lascia un Commento