Limone sfusato amalfitano, perso 1 milione di chili per la siccità e le gelate di inizio anno

Sta per terminare la raccolta, iniziata a febbraio, del limone sfusato Amalfitano. La gelata di inizio anno e la forte siccità estiva hanno provocato però una perdita quasi 1 milione di chili di limoni, come confermato anche dal Consorzio di Tutela Limone Costa d’Amalfi I.G.P.

“La notizia positiva – ha sottolineato il presidente di Coldiretti Salerno, Vittorio Sangiorgio – è che il fenomeno dell’abbandono delle coltivazioni o della mancata raccolta dei frutti, che negli anni passati ha messo a rischio l’intero settore, è ormai alle spalle”.

Per Coldiretti oggi i giovani sono tornati a investire in Costiera Amalfitana riuscendo ad imporre sul mercato un prodotto molto ricercato dai consumatori.

Nonostante l’andamento climatico però il comparto ha retto confermando la performance del 2016. Quest’anno la produzione si attesta complessivamente sui 2 milioni di chili di prodotto certificato. L’annata è partita in maniera molto positiva e l’obiettivo era superare i 3 milioni di raccolto. 1 milione di chili di limoni a causa della forte siccità è andato perso.

Lascia un Commento