Licenziati i 55 dipendenti della Tecnis impegnati nel cantiere di Porta Ovest a Salerno

Saranno licenziati, a partire dalla prossima settimana, i 55 dipendenti, 46 operai e 9 impiegati, assunti dalla Tecnis per lavorare nel cantiere di Porta Ovest a Salerno.

Lo ha comunicato la stessa azienda facendo riferimento al cantiere bloccato, dai primi di giugno poichè posto sotto sequestro probatorio nell’ambito di un’inchiesta della Direzione Investigativa Antimafia.

L’azienda pero’ ha anche formalizzato l’impegno a riassumerli, non appena arriverà il via libera per il completamento dell’opera.

L’accordo è stato sottoscritto ufficialmente dai vertici della Tecnis e dal segretario della Feneal Uil che ha espresso soddisfazione per l’impegno assunto dall’azienda.

I sigilli e i sei avvisi di garanzia nei confronti dei rappresentanti e tecnici, sono scaturiti dall’inchiesta aperta all’indomani del crollo avvenuto a dicembre scorso in una delle gallerie. 

Lascia un Commento