L’ex portiere della Cremonese Paoloni assolto dal Tribunale di Cremona. Il fatto non sussiste

Marco Paoloni, ex portiere della Cremonese, è stato assolto “perché il fatto non sussiste”.

Lo ha stabilito il Tribunale di Cremona

Era accusato di aver riempito le bottigliette d’acqua dei compagni di squadra con il Minias per truccare la partita Cremonese-Paganesedel 14 novembre 2010.

Fu l’episodio che diede il via all’inchiesta sul calcioscommesse e che portò all’arresto di numerosi giocatori di A e B nel 2011. Il pm aveva chiesto una condanna a tre anni e un mese.

Il legale di Paoloni,, Luca Curatti, parla dopo l’assoluzione: “E’ stata una carriera rovinata con 5 anni di squalifica proposti, ma al di là di questo è proprio l’infamia di portarsi addosso questo marchio: il fatto del Minias, dell’ansiolitico, delle boccette dell’acqua nello spogliatoio è rimasto attaccato – dice il legale all’Adnkronos -. Tutti si ricordano se parliamo di calcio scommesse di questo episodio. L’assoluzione di oggi è stata quasi inaspettata. Tutti ci abbiamo creduto e io in questa vicenda ci metto la faccia da 9 anni. Abbiamo passato davvero un momento difficile alla pronuncia della richiesta di condanna per Marco che oggi non ha partecipato ed era quasi in attesa di una sentenza di condanna: nessuno avrebbe scommesso un centesimo su Paoloni assolto”.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento