Lesioni, minacce e danneggiamento. Arrestato richiedente asilo a Sanza

Lesioni personali aggravate con l’uso di arma impropria, minaccia aggravata e danneggiamento aggravato.

Per questi motivi un pregiudicato 26enne originario del Gambia, richiedente asilo, domiciliato al centro di accoglienza “Villa Eboli” di Sanza, è stato arrestato ieri sera.

Il giovane, dopo aver divelto e danneggiato vari oggetti del centro di di accoglienza, ha aggredito fisicamente il proprietario e un suo connazionale colpendolo ripetutamente con calci e pugni oltre che con una sbarra in ferro, provocandogli delle lesioni giudicate guaribili in 15 giorni.

I carabinieri, intervenuti sul posto, hanno bloccato il 26enne che è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Potenza.

Lascia un Commento