L’ente parco chiede il potenziamento del trasporto su ferro

Riportare il trasporto ferroviario nel Vallo di Diano. È quanto chiede il Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni in una delibera approvata all’unanimità e indirizzata al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, alla Regione Campania e al Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, con cui l’ente presieduto da Tommaso Pellegrino intende potenziare il servizio di trasporto, non solo per migliorare le condizioni di chi vive nel territorio ma anche per valorizzare al meglio l’area. Nella delibera l’ente con sede a Vallo della Lucania chiede di attivare corse di treni ad Alta Velocità, come Frecciargento ETR 600, sulla tratta Roma – Potenza – Taranto, con fermata alla stazione di Sicignano degli Alburni. Inoltre nella stessa delibera il Parco rispolvera il progetto per la riattivazione del tratto Sicignano – Polla della linea Sicignano degli Alburni – Lagonegro. Inoltre si chiede di attivare treni Frecciargento ETR 600 sulla tratta Salerno – Sapri, garantendo fermate intermedie ad Agropoli, Vallo della Lucania e Paestum e di garantire standard igienici e qualitativi adeguati delle carrozze utilizzate sulla tratta Salerno – Sapri. E’ stato inoltre espresso sostegno anche al progetto “La Stazione dei Parchi Alta Velocità” finalizzato all’estensione dell’Alta Velocità fino a Reggio Calabria, con il prolungamento fino alla Stazione di Sapri.

Lascia un Commento