Legge sui parchi, Iannuzzi scrive al premier

Il presidente della Comunità del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Salvatore Iannuzzi, con una nota inviata al premier Matteo Renzi, ha bocciato il testo di legge sui Parchi appena licenziato dal Senato, perché la legge prevede di scippare i comuni delle proprie aree demaniali. La legge infatti prevede la cessione gratuita dei beni demaniali dei comuni ai soggetti gestori delle aree protette. 
Una novità legislativa che finirà per impoverire ulteriormente i piccoli centri, riducendone le entrate. Una grave ingiustizia, secondo Iannuzzi, per il quale i comuni dovrebbero continuare a disporre delle poche entrate patrimoniali, ed anzi dovrebbero poter beneficiare di forme di aiuto e di restituzione per i sacrifici economico-sociali a cui sono sottoposti: bonus nella gestione dei servizi comunali, deroghe e supporti nella organizzazione dei servizi essenziali al cittadino, sgravio fiscale per le attività economiche.

Lascia un Commento