Le dichiarazioni di Renzi sulla sospensione del neogovernatore campano De Luca

Si muove anche Palazzo Chigi in vista del primo consiglio regionale della Campania che rappresenta l’inizio della pienezza di poteri per il nuovo presidente Vincenzo De Luca e quindi scatteranno tutti gli effetti della Legge Severino rispetto alla sua condanna per abuso d’ufficio. In tal senso il premier Matteo Renzi ieri, dopo il Consiglio dei ministri , ha detto ai giornalisti di aver chiesto pareri sull’applicazione della legge Severino “ai ministri competenti”, oltre all’Avvocatura dello Stato. Dopo aver ricevuto tali “pareri” quindi si potrà procedere alla sospensione di De Luca. 

Renzi ha parlato di “situazione inedita e complessa”.

Non so quanto tempo ci vorrà. Del resto – ha aggiunto il premier – è una situazione inedita perché De Luca non era già in carica ma è stato eletto per la prima volta alla Regione Campania. Ovviamente bisogna anche pensare che i cittadini di quella Regione hanno il diritto ad avere al più presto un governo operativo”. Renzi ha poi precisato che è intenzione sua e del governo di procedere alla sospensione, come previsto dalla legge Severino. Perciò “abbiamo chiesto formalmente – parole del presidente del Consiglio – di conoscere la procedura prevista, e nelle prossime ore immaginiamo di procedere rispettando la legge e la procedura che ci verrà proposta”.

Lascia un Commento