Laviano (SA) – Terremoto. A 30 anni dal sisma tornano i lavoratori genovesi

A trent’anni dal terremoto del 1980, i lavoratori genovesi tornano a Laviano, uno dei paesi del salernitano colpiti dal sisma. Subito dopo il terremoto del 23 novembre 80, i lavoratori del porto di Genova, della siderurgia, dei cantieri navali, dell’Ansaldo, si erano alternati per portare soccorso e solidarietà alle popolazioni colpite, avevano organizzato una mensa, avevano cercato di ristabilire una parvenza di ordine e convivenza civile in un territorio pesantemente infiltrato dalla criminalità organizzata. Una iniziativa voluta dal sindaco di Laviano Falivena per ricordare quei terribili giorni con coloro che si sporcarono materialmente le mani in quei terribili motivi. La delegazione genovese parteciperà alla tavola rotonda che si terrà il 22 novembre e alle iniziative del giorno successivo.

Lascia un Commento