L’atleta testimonial della Festa dell’Infanzia di Teggiano vince la Maratona di Palermo

Un’atleta argentina ha vinto la 22/ma Maratona di Palermo indossando la casacca della Festa dell’Infanzia di Teggiano, con sulle spalle l’effige di San Cono, patrono della città e della Diocesi di Teggiano-Policastro. A tagliare per prima il traguardo ieri nella categoria femminile è stata l’atleta argentina, di Lobos, Marianela Mendiburu Pantaleone, che ha fermato il crono su 3 ore 6 minuti e 40 secondi.

La gara maschile invece è stata vinta da un atleta keniano  in 2 ore 17 minuti e 14 secondi. Insieme a Marianela è stato testimonial della Festa dell’Infanzia di Teggiano e del Club San Cono di New York, Michele D’Alvano che si è piazzato al terzo posto fra gli over 60.  

Mariana al traguardo ha detto che il percorso è duro ma bellissimo. Grande la soddisfazione a Teggiano da parte degli organizzatori della Festa dell’Infanzia e dal Comitato Festa San Cono che hanno voluto come testimonial l’atleta argentina che collabora anche con l’associazione Tanos sull’emigrazione Campano-Lucana in Sud America, presieduta dal teggianese Fabio Ragone. Alla Maratona di Palermo hanno partecipato circa 1.500 atleti in rappresentanza di 30 nazioni. 

 

Lascia un Commento