Lagonegro (PZ) – Usura. 9 arresti tra Basilicata, Campania e Calabria

Nove arresti sono stati eseguiti all’alba di oggi nell’ambito di un’operazione antiusura eseguita dai Carabinieri nell’area del Lagonegrese, a Sud della Provincia di Potenza, e nelle vicine regioni Campania e Calabria. Le ordinanze di custodia cautelare, di cui tre ai domiciliari e sei in carcere, sono state emesse dal Gip del Tribunale di Lagonegro, Lucia Iodice, su richiesta del sostituto procuratore Francesco Greco, al termine di indagini eseguite dai militari dell’Arma nei confronti di un presunto sodalizio criminale costituito per prestare denaro applicando un tasso usurario a commercianti e imprenditori in difficoltà. Gli investigatori hanno acquisito titoli bancari di vari importi protestati perché le innumerevoli vittime sottoposte ad usura, non riuscivano a pagare le rate del prestito, maggiorate degli interessi a strozzo. Sono stati sequestrati anche pezzi di argenteria, oggetti in oro e pietre preziose per un notevole valore, che le vittime in caso di ritardo o impossibilità nei pagamenti cedevano agli arrestati a garanzia del prestito. Durante le indagini i carabinieri hanno recuperato anche scritture private attestanti l’impegno delle vittime a cedere beni immobili di ingente valore.

Lascia un Commento