Lagonegro: Banda delle gioiellerie, arrestati tre napoletani

Individuata dai carabinieri di Lagonegro la banda che ha messo a segno numerosi furti in gioiellerie della zona e in altre parti d’Italia. I presunti responsabili sono tre uomini del napoletano di 30, 48 e 58 anni. Nei loro confronti i militari hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Lagonegro e su richiesta della locale Procura. Il provvedimento è stato eseguiti a Rebibbia e a Poggioreale dove i tre sono già detenuti.

Stando alle indagini degli investigatori, i tre arrestati hanno messo in atto un disegno criminoso per compiere furti in gioiellerie in diverse province italiane, che hanno fruttato centinaia di migliaia di euro.

Le modalità operative dei tre arrestati consisteva nel praticare un foro nelle saracinesche, frantumare le vetrine e asportare quanto di prezioso trovavano nelle vetrine di esposizione delle gioiellerie. Durante le indagini i carabinieri hanno sequestrato anche gli arnesi utilizzati per scassinare i negozi.

Lascia un Commento