Ladri 2.0 usano un drone per fare un sopralluogo prima di entrare in azione a Capaccio Paestum

Da qualche giorno i titolari dell’hotel San Michele di Capaccio Paestum avevano notato la presenza di un drone che insistentemente sorvolata la proprietà. A cosa servisse non era chiaro al momento. Una risposta è arrivata nella notte quando ignoti hanno messo a segno un furto ai danni dell'Hotel ma anche di una nota impresa di costruzioni in Via Molino di Mare, in località Santa Venere.

Dalla struttura ricettiva, sono stati rubati, come scrive Stiletv, 20 lettini sdraio ma anche attrezzature per la manutenzione della piscina e per la cura e l’arredo del giardino. Un danno da 6mila euro. 
Più grave il furto messo a segno nell'area di proprietà dell'impresa dove i ladri hanno forzato alcuni depositi rubando 
decine di utensili e arnesi edili utilizzati dagli operai, per un valore di circa 12mila euro.
I ladri hanno anche tentato di rubare un furgoncino ma non sono riusciti a scassinare la serratura del 
cancello carrabile. 

Sull’episodio indagano i carabinieri della Stazione di Capaccio Scalo

Lascia un Commento