Ladre salernitane di gioielli in Calabria, notificato obbligo di dimora

A tre donne salernitane, residenti in alcuni comuni del Cilento, è stato notificato l’obbligo di dimora nei loro comuni su disposizione del Tribunale di Palmi, in Calabria, poichè accusate di furto aggravato.

La misura cautelare è scaturita dal loro coinvolgimento nel furto compiuto nel maggio dello scorso anno, all’interno di una gioielleria a Melicucco, in provincia di Reggio Calabria, per un valore di circa 2mila euro.

Le tre donne cilentane sono state identificate grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza della gioielleria e di altri esercizi commerciali della zona. Nelle immagini viene ripresa anche l’auto utilizzata per la fuga, una Lancia Delta con targa bulgara. Le prove raccolte hanno portato ad emettere la misura cautelare eseguita dagli uomini del Commissariato di Polistena in collaborazione con la Squadra Mobile di Salerno.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento