La Pasqua nel mondo in guerra. Il senso delle parole. Le riflessioni di Ottavio Lucarelli

Eventi e appuntamenti a Salerno e provincia
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Sapri, pesca in Campania

Con il nostro editorialista Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, oggi una riflessione sul significato delle parole, in un tempo drammatico che vive la guerra.

Le parole che formano la lingua valgono prima di tutto per il loro significato, e poi per il modo in cui i significati delle parole si combinano tra loro. Il significato di una parola porta in sé molte informazioni, ma il suo valore si precisa solo in relazione al significato delle altre parole con le quali è collegato nel testo. Tutto questo è studiato nella semantica, cioè lo studio del significato delle parole, considerate da sole e in combinazione le une con le altre. Dunque qual è il significato delle parole: Resurrezione. Pace. Fratellanza. Popoli. Pasqua. Religione, Fede. Nessun significato; non significano nulla. Sono parole, solo parole, null’altro.

Check il primo local market online

I luoghi del martirio di Cristo, in Palestina, sono il luogo della morte di un popolo. Un numero impressionante di vittime, figlie dell’odio tra popoli. Nella Striscia di Gaza i continui attacchi israeliani dall’inizio della guerra, nell’enclave, hanno causato ad oggi 32.623 morti. Mentre altre 75.092 sono rimaste ferite. Solo ieri, ultimo giorno, sono rimaste uccise 71 persone e altre 112 sono rimaste ferite. Oggi, Venerdì Santo, da Israele comunicano che le forze dell’Idf e dello Shin Bet continuano a combattere presso l’ospedale al Shifa nella parte occidentale di Gaza City. Gli appartenenti alla Brigata Nahal insieme con l’aeronautica israeliana rendono noto di aver eliminato nell’ultimo giorno “diversi terroristi” nel centro della Striscia di Gaza e distrutto razzi puntati sul territorio israeliano. I soldati della 98a divisione a Khan Yunis hanno individuato diverse infrastrutture terroristiche nell’area. Naturalmente non dimentichiamo che il 7 ottobre del 2023 1.500 uomini di Hamas scatenarono l’inferno in terra nei villaggi nel Sud di Israele dove furono assassinate 1.400 persone e rapite più di 240. A Mosca, intanto, il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha respinto il piano di pace dell’Ucraina, affermando che è inutile chiedere a Mosca di ritirare le sue truppe dalle aree attualmente occupate. “Siamo comunque pronti a discutere, ma non sulla base della formula di pace del presidente Volodymyr Zelensky”, ha detto Lavrov. Durante la notte raid russi sulle infrastrutture energetiche hanno prodotti gravi danneggiamenti in sei regioni ucraine e in alcune ci sono blackout di emergenza. Nel mentre aerei militari polacchi e alleati sono decollati nella notte in relazione alla “intensa attivita’ aerea a lungo raggio della Federazione Russa, legata agli attacchi missilistici contro obiettivi in Ucraina”.

La guerra in Europa, per la prima volta dal 1945, e’ un fatto “reale”. Stiamo entrando in una fase “prebellica” alla luce delle minacce sempre piu’ fosche che arrivano da Mosca. Il premier polacco Tusk avverte che l’Europa non e’ ancora pronta per affrontare un conflitto, e che si deve invece preparare a questa eventualita’ rafforzando la sua difesa. Per l’Europa la guerra non e’ piu’ un concetto del passato. Uno scenario devastante che ci spinge ad abituarci mentalmente all’arrivo di una nuova era. Il mondo cristiano si prepara alla Santa Pasqua. Il linguaggio della fede propone alla mente, per le necessarie riflessioni, le parole: Resurrezione. Pace. Fratellanza tra i popoli. Parole, null’altro che parole, svuotate da ogni significato e valore. La guerra in Ucraina entrata nel suo terzo anno; è difficile persino stimare con ertezza il numero di civili e militari feriti o uccisi durante i due anni di guerra, essendovi il segreto di stato sulle perdite da entrambe le parti. Lo scorso dicembre un rapporto declassificato dell’intelligence statunitense menzionava 315mila soldati feriti o uccisi tra i russi. Quanto agli ucraini si parla di 70mila soldati morti e 100-120mila feriti, in base a stime di funzionari americani. Le stesse fonti indicano le perdite russe in 120mila militari deceduti e 170-180mila feriti. I civili ucraini uccisi sono invece più di 10mila. Dunque, il significato delle parole, che in queste ore dovrebbero avere un senso, smentisce il senso stesso della semantica. La parola pace, infatti indica la situazione contraria allo stato di guerra, garantita dal rispetto dell’idea di interdipendenza nei rapporti internazionali, e caratterizzata, all’interno di uno stesso stato, dal normale e fruttuoso svolgimento della vita politica, economica, sociale e culturale.

La parola guerra invece, significa letteralmente: lotta armata fra stati o coalizioni per la risoluzione di una controversia internazionale più o meno direttamente motivata da veri o presunti (ma in ogni caso parziali) conflitti di interessi ideologici ed economici, non ammessa dalla coscienza giuridica moderna. La parola Pasqua invece? Significa etimologicamente “passaggio”, l’origine è legata al mondo ebraico, in particolare alla festa di Pesach, durante la quale si celebrava il passaggio di Israele, attraverso il mar Rosso, dalla schiavitù d’Egitto alla libertà. Per i cristiani, commemora la resurrezione di Cristo e costituisce la massima solennità dell’anno liturgico. Lo abbiamo dimenticato, il significato delle parole, è evidente. Resurrezione. Pace. Fratellanza. Popoli. Pasqua. Religione, Fede. Non hanno nessun significato; non significano nulla. Di questo abbiamo parlato con Ottavio Lucarelli
Ascolta
Lucarelli sul significato delle parole
Il file audio (podcast) di questa notizia scadrà dopo 30 giorni dalla data di pubblicazione. Successivamente sarà possibile richiederlo via Email.

Unisciti gratis al canale WhatsApp e Telegram di Radio Alfa, per ricevere le nostre notizie in tempo reale. Ci trovi anche su Google News.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookInstagram, X e YouTube.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Eventi e appuntamenti a Salerno e provincia
Sapri, pesca in Campania

Lascia un Commento