La Curia sfratta il centro diabetologico di Amalfi. 400 pazienti senza cure e lavoratori in protesta

La Curia Arcivescovile ha sfrattato il centro antidiabete “Fra Gerardo Sasso” di Amalfi fino ad oggi ospitato all’interno dell’istituto “Mariano Bianco”. La struttura sanitaria aveva in cura circa 400 persone che ora dovranno recarsi a Cava de Tirreni o a Salerno. La struttura è stata concessa, sempre in locazione, ad uno studio legale. I dipendenti hanno anche annunciato la decisione di autotassarsi per aumentare il canone di locazione e pagare, di tasca loro, la differenza.

A questo punto non è dato sapere cosa accadrà ma i lavoratori si dicono printi anche a clamorose azioni di protesta per la scelta della Curia.

Fonte La Città

Lascia un Commento