La “banda del bancomat” fa paura. Tutti i colpi nell’ultimo anno nel Salernitano

3 NOVEMBRE 2018

Colpo nella notte della “banda del bancomat” sul territorio salernitano. Intorno alle 2.35, la banda ha fatto saltare il bancomat della Banca Carime di Roccapiemonte, nella centralissima Piazza Zanardelli. La banda ha agito con modalità già note, facendo esplodere il bancomat e fuggendo via con le cassette che contengono il denaro. L’esplosione è stata forte ed è stata udita dai residenti della zona. Infranti tutti i vetri della banca. Da accertare l’ammontare del bottino, ma sarà ingente perché il bancomat era stato ricaricato per il week-end. Non a caso i malviventi hanno agito proprio nella notte che precede il fine settimana.

23 SETTEMBRE 2018

Un tentativo di furto fu sventato dalla Polizia Stradale nella notte tra sabato e domenica, poco dopo le 4, alla filiale della Banca della Campania, sede centrale di via Aurelio Fierro a Campigliano, frazione del comune di San Cipriano Picentino. 5 malviventi furono arrestati. Tutti napoletani tra i 26 e i 36 anni. 

19 SETTEMBRE 2018

Colpo della banda del bancomat nella notte a Campagna. Intorno alle 3.30, i malviventi fecero esplodere il bancomat della filiale “Biper”, ex banca della Campania, al Quadrivio, rubando circa 7mila euro in contanti. L’esplosione fu avvertita avvertita dai residenti. Complessivamente, tra banconote e danni alla struttura, l’ammontare del danno fu quantificato in circa 120mila euro.

30 GIUGNO 2018

Scassinato, nella notte, il Bancomat della filiale di Eboli della Banca Popolare di Bari, in via San Giovanni. In appena 4 minuti i due ladri, con volto travisato, fecero saltare il bancomat con dell’esplosivo rubando i soldi contenuti nelle casse automatiche piene per il weekend. La deflagrazione permise infatti di creare un foro attraverso il quale i ladri penetrarono nell’istituto per fare razzia di tutto quello che potevano. Il bottino ammontò a circa 90mila euro. Per mettere a segno il colpo oscurarono le telecamere con dello spray nero.

16 GIUGNO 2018

Nella notte i malviventi fecero saltare il bancomat della filiale della BCC di Aquara a Capaccio Paestum in Viale della Repubblica. Ad agire furono tre uomini che indossavano passamontagna e guanti. Intorno alle 3, infilarono un tubo dall’esterno in modo da riempirlo di gas, per poi farlo esplodere. Il botto fu molto forte. In pochi minuti i ladri forzarono la porta dell’uscita di sicurezza, prelevarono tutti i cassetti blindati contenenti il denaro contante e fuggirono via a bordo di un’auto di grossa cilindrata. Il bottino ammontò a quasi 30mila euro

30 MAGGIO 2018

Intorno alle 3, i malviventi presero di mira lo sportello bancomat della Bper su Corso Garibaldi a Baronissi. Ancora una volta utilizzarono il gas per far saltare in aria e distruggere l’apparecchiatura elettronica. Dopo l’esplosione forzarono una porta per prelevare la cassettina con il denaro. Bottino di circa 90mila euro

23 MAGGIO 2018

A Polla, alle 2.36, almeno quattro malviventi fecero esplodere lo sportello bancomat della Banca Popolare di Bari in via Campo La Scala, sulla strada principale, per poi fuggire via con il bottino di circa 50mila euro.Per mettere a segno il furto i ladri usarono anche del gas. Impiegarono poco più di 3 minuti.

5 MAGGIO 2018

A Baronissi, intorno alle 3.30, ignoti fecero saltare il bancomat della Bcc Monte Pruno all’esterno del Comune. I malviventi posizionarono l’esplosivo all’interno della cabina che ospita lo sportello automatico facendolo saltare in aria. L’esplosione fu fortissima

11 APRILE 2018

Sportello bancomat scassinato nella notte a Maiori. Nel mirino di una banda composta da almeno 4 malviventi finì lo sportello del Monte dei Paschi di Siena del Corso Reginna. Iladri agirono fra le 3 e le 3:30, dopo aver disattivato i sistemi di sicurezza e allarme.

14 GENNAIO 2018

Banda del bancomat in azione alla filiale del Monte dei Paschi di Siena a Castel San Giorgio. Portarono via un bottino di ben 60mila euro. I responsabili agirono intorno alle 3 di notte. Per scassinare l’apparecchio e quindi svuotarlo del suo contenuto si servironoi della fiamma ossidrica. Il furto fu messo a segno nel giro di appena tre minuti

3 DICEMBRE 2017

Tentato furto con scasso, nella notte al bancomat della filiale della Bcc Capaccio Paestum all’interno del Cilento Outlet Village, lungo la SS18, ad Eboli. Cinque banditi con il volto coperto da un passamontagna, intorno alle 3.30 forzarono le porte d’ingresso provando ad aprire la cassaforte dell’atm servendosi di una fiamma ossidrica senza però riuscire a portare via il denaro custodito all’interno. Il tentato colpo fu realizzato in poco meno di 8 minuti. A dare l’allarme fu la guardia giurata della società di vigilanza privata in servizio notturno. Era già la seconda volta che la filiale della Bcc di Capaccio Paestum veniva presa di mira dai ladri: nel maggio del 2016 i ladri rubarono il bancomat che venne caricato e portato via su un camion per un bottino di circa 34mila euro.

28 GIUGNO 2017

A Palomonte, in località Bivio, si udì un forte boato causato dall’esplosione di un ordigno posizionato davanti al bancomat della filiale della BCC di Buccino. Dopo il furto i ladri riuscirono a fuggire via a bordo di un’auto.

Lascia un Commento