Jobs Act, pro e contro. Incontro alla Cisl Salerno rivolto ai giovani

Domani, mercoledì 26 ottobre, alla sede della Cisl Salerno in via Zara 6, si terrà un incontro per approfondire i pro e i contro della riforma del lavoro “Jobs Act".

L’incontro è rivolto soprattutto ai giovani per chiarire con loro i  pro e i contro del Jobs Act, una riforma del lavoro che suscita molto dibattito e dietro la quale aleggiano non solo luci ma anche ombre.

Saranno presenti Matteo Buono, segretario generale Cisl Salerno; Giuseppe Baldassarre, segretario provinciale Cisl Salerno. Interverranno: Angela Barbagallo – Agenzia per il lavoro Gi-Group Salerno; Lucio Amatucci- Cisl Giovani Salerno.

“E’ ancora presto per poter dare una valutazione compiuta degli effetti della riforma, occorre tempo per analizzare con rigore gli esiti delle ricadute economiche ed occupazionali”, commenta il segretario generale della Cisl Salerno, Matteo Buono: “Dal punto di vista di impatto o meno su nuova occupazione è una domanda che tutti si pongono, ritengo che bisogna aspettare per valutare le prospettive future”.

 “E’ una problematica che interessa da vicino i giovani, ecco perché abbiamo ritenuto organizzare questo momento di approfondimento con loro. Il Jobs Act deve rappresentare una speranza concreta per loro. Occorre solo verificare quando si saranno esauriti gli sgravi triennali se ci sarà una ipotesi di lunga durata della nuova occupazione” è questo il commento di Giuseppe Baldassarre, segretario provinciale Cisl Salerno.

“Da una prima analisi si riscontrano alcune novità concrete che riguardano la riduzione di precarietà di molti giovani – e i dati sul lavoro sono incoraggianti visti  alcuni pur se lievi risultati positivi. Vedremo!”, conclude Buono.

Lascia un Commento