‘Italiani portatori di pace nel mondo’ il 2 giugno al Castello Macchiaroli di Teggiano

A Teggiano il 2 giugno sarà inaugurata la mostra fotografica dal titolo "CENT'ANNI, FRAMMENTI DI MEMORIA".

La mostra è un viaggio di immagini nei luoghi e nelle vite che, tra il 1915 ed il 1919 videro il territorio del Vallo di Diano proiettato nel conflitto mondiale che avrebbe cambiato per sempre le sorti del mondo 

A precedere il vernissage sarà però un momento molto intenso dedicato ai circa 8000 militari italiani, tra Esercito, Aeronautica, Marina Militare e Carabinieri, portatori di pace in 20 paesi nel mondo e impegnati in 26 missioni internazionali.
"Italiani portatori di pace nel mondo" è il convegno che si terrà presso le sale del Castello Macchiaroli di Teggiano con inizio alle ore 17.00 di martedì 2 giugno

I nostri soldati svolgono compiti di sicurezza, controllo del territorio, presidio di importanti strutture, bonifica del territorio da ordigni esplosivi, aiuto alle forze armate e di polizia locale. Impegnati in attività di sicurezza alla popolazione in zone a rischio, nella ricostruzione con interventi sulle infrastrutture (strade, ponti, aeroporti, ferrovie), sulla sanità, sulla giustizia, sull’istruzione, sui servizi pubblici e, soprattutto per la distribuzione di aiuti umanitari nei teatri operativi.

Uomini e donne portatori di pace. A cento anni dal Primo conflitto bellico di dimensioni intercontinentali a memoria di quegli uomini e donne (più di 16 milioni di morti e più di 20 milioni di feriti e mutilati, militari e civili) coinvolti.
L’Amministrazione comunale di Teggiano grazie al supporto della Banca Monte Pruno, con la collaborazione della Pro Loco, di Radio Alfa e del quotidiano quasimezzogiorno.it ha quindi organizzato l’evento commemorativo
"CENT'ANNI, FRAMMENTI DI MEMORIA", un’iniziativa curata dall’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Teggiano con il preciso obiettivo di sensibilizzare le giovani generazioni al ricordo di ciò che è stato.

I saluti saranno affidati a Rocco Cimino, sindaco di Teggiano e Cono Federico, Area direzione BCC Monte Pruno. Seguirà la nota introduttiva di Sonia Marino, Assessore alla Cultura Comune di Teggiano. A seguire gli interventi di Antonio Giardullo, direttore responsabile di Radio Alfa; del Maresciallo 1ªcl. Aeronautica militare Domenico Pica; di Angelo Di Marino, vicedirettore Agl, agenzia quotidiani locali Finegil; del Tenente Colonnello Pasquale De Luca, Comando provinciale Carabinieri di Salerno; del giornalista Eduardo Scotti, segretario generale del Museo dello Sbarco Salerno; del Colonnello Angelo Malizia, comandante Reggimento “Cavalleggeri Guide” 19° Salerno.

Le conclusioni sono affidate a Padre Antonio De Luca, Vescovo della Diocesi di Teggiano Policastro.
A Raccontare la propria esperienza nei teatri di guerra, tra Kosovo, Libano ed Afghanistan, il giornalista embedded Lorenzo Peluso.

Lascia un Commento