Invalidità, le visite ancora solo a Salerno e Nocera. La protesta della Cisl

Ancora nulla di fatto tra la Regione Campania e l’Inps per superare l’attuale organizzazione di accertamento delle invalidità dei cittadini in provincia di Salerno. Le visite medico-legali continueranno a svolgersi solo a Salerno e Nocera Inferiore, almeno per tutto quest’anno, avendo la Regione Campania e l’Inps concordato una proroga della convenzione scaduta a maggio.
"Finora sono state tradite tutte le aspettative, ha commentato il segretario generale della Cisl di Salerno, Matteo Buono, e gli impegni che erano stati presi dalle parti interessate durante l’audizione dello scorso novembre nella sesta commissione consiliare permanente dell’ente di Palazzo Santa Lucia
."
Secondo la Cisl, l’attuale ubicazione delle sedi di accertamento a Salerno e Nocera Inferiore penalizza fortemente il territorio provinciale e, in particolare, i cittadini del Cilento, del Vallo di Diano, della zona degli Alburni, del Tanagro e della Valle del Calore, costretti a sobbarcarsi a lunghi viaggi

Lascia un Commento