Inquinamento a Nocera Inferiore da record, i dati delle centraline Arpac

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Le centraline Arpac che nella città di Nocera Inferiore controllano i livelli d’inquinamento dell’aria hanno registrato in via Nola oltre 70 sforamenti da Pm 10 al 25 dicembre.

 

I giorni peggiori sono quelli compresi tra il 6 e il 9 dicembre, con quattro sforamenti consecutivi. Invece nel mese di novembre si era registrato un miglioramento, con solo due picchi il 24 e il 30. In linea generale, il mese di dicembre di quest’anno è risultato essere migliore di quello dell’anno scorso, quando furono registrati venti sforamenti rispetto ai 10 di quest’anno.

Sul sito internet dell’Arpac, Nocera Inferiore risulta essere la peggiore città in termini di sforamento, a seguire San Felice a Cancello e Cava de’ Tirreni. Non migliorano le cose in termini regionali, dove Nocera Inferiore risulta essere al terzo posto. Prima della città dell’agro nocerino ci sono San Vitaliano e Pomigliano D’Arco. Il sindaco Manlio Torquato ha tentato di ridurre l’inquinamento, mesi fa, con l’ordinanza che vietava ai mezzi pesanti la circolazione all’uscita del casello autostradale dell’A3 ed aveva ampliato a le Ztl. 

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento