Infiltrazioni al tetto del Convento di Sant’Antonio a Polla. Intervento urgente per salvare gli affreschi

Un intervento di somma urgenza per riparare il tetto del convento di Sant’Antonio a Polla. Lo ha deciso il Comune guidato dal sindaco Rocco Giuliano affinché non ci siano ulteriori infiltrazioni che stanno danneggiando gli affreschi della chiesa del santuario.

Un problema che va avanti da anni, nonostante siano stati già eseguiti dei lavori. Il  Comune di Polla è titolare del “Convento di Sant’Antonio di Padova” classificato come monumento nazionale. La determina di spesa è di circa tremila euro. Si legge che “sull’immobile, sono state riscontrate sconnessioni diffuse degli embrici di copertura, in particolare presso l’intersezione tra l’abside ed il corpo sud che delimita il chiostro, che comportano cospicue infiltrazioni di acque, impregnanti le sottoposte strutture murarie con potenziali imminenti danni agli intonaci affrescati”.

Pertanto il Comune ha disposto di “provvedere con urgenza ed indifferibilità alla riparazione della copertura del Convento di Sant’Antonio, quanto meno nella parte comportante infiltrazioni di acque meteoriche”. Un intervento importante anche perché dopo di questo è già stato finanziato – non dal Comune in questo caso – un progetto per il restauro degli affreschi.

Lascia un Commento