Infermieri in ufficio e reparti sguarniti. La denuncia di Uil e Cgil

Manca il personale ma in molti ospedali gli infermieri restano seduti negli uffici, dietro alle scrivanie. La denuncia arriva dalle organizzazioni sindacali.
Biagio Tomasco della Uil ricorda che insieme alla Cgil, è stata inoltrata una richiesta ufficiale al Direttore Generale della ASL, Giordano di verificare se tutti gli infermieri collocati in ruoli amministrativi, siano “al posto giusto” e valutare quanti possano riprendere a lavorare nei reparti.
Una circostanza che potrebbe rappresentare una soluzione in questo momento di criticità.

Tomasco, al microfono di Carmela Santi, annuncia invece buone notizie per la centrale operativa di Vallo che non chiuderà.
Tomasco e carenze San Luca

 

Lascia un Commento