Inclusione lavorativa delle persone con disabilità, in Campania 4mila iscritti in 46 Centri per l’Impiego

La Giunta regionale della Campania è impegnata da tempo sulla tematica dell’inclusione lavorativa delle persone con disabilità.

Lo ricorda l’assessore regionale al lavoro, Sonia Palmeri, spiegando che a partire da settembre 2015 ad oggi sono stati avviati al lavoro più di 4.000 persone iscritte alle liste delle categorie protette dei 46 Centri per l’impiego della Campania.

“Abbiamo compiuto – prosegue l’assessora Palmeri – un grande lavoro di riorganizzazione della rete degli uffici specialistici del collocamento mirato e abbiamo rafforzato la governance unitaria di tutti i servizi per costruire un mercato del lavoro equo, efficiente ed inclusivo”. 

L’imminente concorso pubblico per gli operatori dei Centri per l’impiego  prevederà la figura del “mediatore per l’inserimento lavorativo delle persone disabili”. Si tratta della prima volta in Italia ed è “una iniziativa che ci riempie di orgoglio prima come cittadini che come amministratori pubblici”, dice Palmeri. Accanto a questa figura innovativa andranno ad affiancarsi una serie di misure pensate per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro di soggetti iscritti alle liste del collocamento mirato che dovranno trasformare l’integrazione in un chiaro esempio di responsabilità sociale d’impresa. 

Oggi intanto c’è un momento di confronto, organizzato da Confcooperative Federsolidarietà in merito al fondamentale ruolo svolto dalle cooperative sociali in tema di inserimento lavorativo dei disabili.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento