Incidente Raccordo SA-AV, ipotesi omicidio stradale per conducente. Aveva patente sospesa

Le Cotoniere Saldi
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Ipotesi di omicidio stradale per lo schianto di domenica sera sul raccordo Salerno-Avellino. L’incidente, che ha causato la morte di Mario Landi, 17enne di Fisciano, vede indagato il giovane alla guida dell’auto, in cui si trovavano, oltre a lui e alla vittima, altre quattro persone.

Sarebbe risultato positivo all’alcol test, viaggiando inoltre con patente sospesa.

Slitta invece a giovedì il conferimento dell’incarico per l’autopsia. Si prega intanto per i due feriti ricoverati al Ruggi di Salerno: una ragazza bulgara di 24 anni, che ha riportato un trauma cranico e una contusione polmonare ma non sarebbe in pericolo di vita, e un 15enne di Baronissi. Quest’ultimo, in particolare, versa in condizioni molto gravi.

L’impatto tra auto e guardrail e il ribaltamento della vettura hanno fatto sì che venisse scaraventato oltre le barriere e solo la vegetazione sottostante ha attutito la caduta, evitando guai peggiori. Il giovane è in coma farmacologico con fratture al collo e un’emorragia cerebrale.

Martedì mattina si sono tenuti i funerali di Rosa Maiellaro, la donna 60enne di Pellezzano, tra i primi a chiamare i soccorsi, morta per un malore. Fatale sarebbe stato lo shock alla vista del 15enne precipitato nel suo terreno a Cologna.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.
Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa
Le Cotoniere Saldi

Lascia un Commento