Incidente di caccia mortale a Sarno, la vittima aveva 32 anni

Incidente di caccia mortale nella notte a Sarno, in una località boschiva di montagna. Ha perso la vita Andrea Donnarumma, di 32 anni, che era in compagnia dello zio di 59 anni.

Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri, il 32enne sarebbe stato raggiunto da un colpo di fucile partito accidentalmente che lo ha colpito ad una coscia, probabilmente recidendo l'arteria femorale che gli ha provocato una forte emorragia.

Lo zio utilizzando il  cellulare del nipote ha chiamato un amico che a sua volta ha allertato i soccorsi. Il 59enne poi è sceso a valle per essere individuato e condurre i soccorsi sul luogo dell'incidente, ma per Donnarumma era oramai troppo tardi. 

I carabinieri indagano per ricostruire con esattezza la dinamica dell'incidente di caccia. Comunque considerata l'ora, zio e nipote erano in quella zona di montagna probabilmente per cacciare di frodo.

Aggiornamenti:

 

E’ stato denunciato con l’accusa di omicidio colposo e porto  abusivo di armi, il 59enne, zio del giovane di 32 anni che sabato notte è rimasto ucciso a Sarno durante una battuta di caccia sulle montagne del centro dell’agro-nocerino. Il colpo che ha ferito mortalmente Andrea Donnarumma è partito accidentalmente dal fucile del 59enne a seguito di una caduta. 

Lascia un Commento