Inchiesta assenteismo al Ruggi, indagati altri 85 dipendenti

Ci sono altri 85 dipendenti dell’Azienda ospedaliera Ruggi di Salerno che risultano indagati nell’inchiesta della Procura di Salerno sull’assenteismo, condotta dalla Guardia di Finanza. 

Questi ulteriori indagati, e fra loro ci sono anche dei medici, non avrebbero fatto un corretto utilizzo del cartellino marcatempo.

L’indagine, collegata all’inchiesta “Just in time”, che nei mesi scorsi ha portato anche al licenziamento di sette dipendenti dell’ospedale, nasce dalle segnalazioni della responsabile delle Risorse umane del Ruggi, Antonietta Niro. La dirigente aveva segnalato diversi casi di timbrature anomale. 

Da una prima verifica risultano quasi 80mila giornate di assenze ingiustificate, in un lasso di tempo che va dal 1 febbraio 2012 al 28 febbraio 2015. Tradotti in  soldoni si tramuterebbe in un danno erariale di qualche milione di euro. Gli 85 indagati ora dovranno chiarire la propria posizione e cercare di dimostrare perché hanno fatto un errato utilizzo del badge per non incorrere in sanzioni o altro.

Lascia un Commento