Incendio a Pagani in una mansarda, muore una donna. Ascolta il racconto di un testimone (AUDIO)

Una giovane donna di 38 anni ha perso la vita in un incendio divampato nella notte a Pagani all’interno di una mansarda in via Caduti di Superga

Intossicate anche tre persone che non sarebbero gravi 

Tiziana Zurro ha raccolto le dichiarazioni a caldo di un testimone che abita al primo piano dello stabile

Riascoltalo QUI

Testimone incendio Pagani

 

++ AGGIORNAMENTO ++

Emergono i primi particolari sulle possibili cause dell’incendio che nella notte a Pagani ha provocato la morte di una donna di 38 anni e l’intossicazione da fumo di altre tre persone: il fratello 42enne della vittima e gli anziani genitori. Secondo i primi accertamenti dei carabinieri, la tragedia nell’appartamento della notte scorsa in via Caduti  di  Superga sarebbe stata provocata da un incendio propagatosi dalla cucina in cui è stato trovato il cadavere della donna. Fiamme innescate, probabilmente subito dopo un improvviso distacco dell’energia elettrica ed una lieve esplosione. E’ fuoriuscita anche una densa coltre di fumo. Tutti i componenti della famiglia, tranne la 38enne, sono riusciti a mettersi in salvo attendendo l’arrivo dei vigili del fuoco sul balcone dell’appartamento. I tre intossicati sono stati trasportati all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore per intossicazione da fumo e lievi ustioni. 

Il cadavere della donna è stato  trasferito all’obitorio dello stesso ospedale per l’esame esterno, a cura del medico legale, disposto dal PM di turno della Procura di Nocera Inferiore che coordina le indagini affidate alla Tenenza dei carabinieri di Pagani.  

Lascia un Commento