Incendi in Costiera Amalfitana, i sindaci chiedono intervento della Procura

E’ ancora allarme incendi in Costiera Amalfitana per i roghi che hanno distrutto ettari di vegetazione in questa estate.

Secondo gli ultimi dati e bilanci, le fiamme hanno distrutto l’equivalente di 1300 campi da calcio.

Il dato fa riferimento ai mesi di Luglio ed Agosto, ancora non terminato, che è stato caratterizzato da devastanti incendi.

Mentre si contano i danni i sindaci chiedono un intervento della Procura della Repubblica a cui domani verrà indirizzata una lettera per chiedere una task force preposta all’accertamento dei reati relativi al disastro ambientale per la bonifica delle zone colpite dagli incendi.

L’altro problema che viene evidenziato dai sindaci della Divina costa riguarda le problematiche relative al dissesto idrogeologico che potrà drammaticamente manifestarsi con l’arrivo delle piogge nei territori devastati dalle fiamme.

In Costiera Amalfitana le zone più colpite sono quelle di Positano, Maiori, Tramonti e Conca.

Lascia un Commento