In Campania Salerno primeggia per le spiagge a misura di bambino

Sono 136 le località marine italiane, con la sola eccezione di Malaga in Spagna, che si sono aggiudicate le bandiere verdi dei pediatri 2018, e figurano sulla mappa del mare italiano a misura di ‘under 18’. In Campania sono 12 le spiagge adatte ai bambini, quasi tutte in provincia di Salerno. Si tratta in particolare di Agropoli-Lungomare San Marco, Trentova (Salerno), Ascea (Salerno), Centola-Palinuro (Salerno), Ischia: Cartaroma Lido San Pietro (Napoli), Marina di Camerota (Salerno), Pisciotta (Salerno), Pollica-Acciaroli, Pioppi (Salerno), Positano-Spiagge: Arienzo, Fornillo, Spiaggia Grande (Salerno), Santa Maria di Castellabate (Salerno), Sapri (Salerno). Acqua pulita e bassa vicino alla riva, sabbia per costruire castelli e torri, giochi per bambini ma anche presenza di bagnini per la sicurezza, con nei dintorni gelaterie, pizzerie, locali per l’aperitivo e spazi per lo sport. Questi i criteri principali presi in considerazione per l’assegnazione delle bandiere verdi.

“In questi anni – spiega Italo Farnetani, ordinario di Pediatria della Libera università Ludes di Malta, che ha curato il lavoro, – sono stati consultati 2.380 pediatri. Nel 2018 il nostro elenco si allarga con il conferimento a Bianco (RC) e Squillace (Catanzaro), pertanto la Calabria arriva a totalizzare ben 18 bandiere verdi”. Quanto allo ‘sbarco’ europeo del riconoscimento, lo studioso ha spiegato che “Malaga è stata selezionata da un gruppo di colleghi spagnoli guidato da Alfonso Delgado Rubio, direttore della clinica pediatrica dell’Università San Pablo Ceu di Madrid”.

 

Lascia un Commento