In calo il numero dei bocciati alle scuole superiori ma il 7,1% dovrà ripetere l’anno

Le Cotoniere Saldi
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Meno bocciati quest’anno agli scrutini di giugno nelle scuole superiori, ma aumentano gli studenti che dovranno recuperare, tra la fine di agosto e i primi giorni di settembre, almeno un’insufficienza per essere ammessi alla classe successiva; in crescita poi i promossi nel primo ciclo. I dati sono stati forniti dal Miur.

Alle scuole medie i promossi sono in aumento, infatti gli ammessi alla classe successiva sono il 98,1%, contro il 97,7% dello scorso anno. A livello regionale il tasso di ammissione alla classe successiva più elevato si registra in Basilicata con il 99,1%.

Aumentano anche gli ammessi all’Esame di Stato: negli scrutini di giugno sono stati il 98,4%, contro il 98% di un anno fa.

In calo invece studentesse e studenti che hanno conseguito la licenza: sono il 99,5% quest’anno, contro il 99,8% del 2016-2017.

Alle Scuole Superiori il 7,1% degli studenti dovrà ripetere l’anno scolastico, anche se si tratta di una lieve flessione rispetto all’anno scolastico 2016/2017, quando i non ammessi alla classe successiva sono stati il 7,5%. Il calo è pressoché omogeneo, anche se resta confermato il maggior picco di ‘ripetenze’ negli Istituti professionali

e in quelli tecnici.

Al momento sarebbero ammessi alle classi successive il 70,5% delle studentesse e degli studenti. Nei Licei il picco dei promossi raggiunge il 76,7% del totale, percentuale pari al 64,1% negli Istituti professionali e al 63,7 negli Istituti tecnici.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.
Le Cotoniere Saldi
Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento