IMU agricola montana, esentati 104 comuni salernitani

 

Le nuove disposizioni dettate dal governo lo scorso 24 gennaio sui criteri di pagamento dell’Imu agricola montana ha incrementato il numero di comuni che sono esenti dall’imposta anche in provincia di Salerno. Su un totale di 158 comuni, sono ben 104 quelli riconosciuti totalmente montani che non dovranno versare l’imposta sui terreni agricoli montani. Sono 24 quelli non montani dove tutti i proprietari di terreni agricoli dovranno pagare l’Imu e i rimanenti 30 comuni sono riconosciuti parzialmente montani per cui l’Imu dovrà essere versata da coloro che non sono coltivatori diretti o imprenditori agricoli.

I nuovi criteri si applicano all’IMU 2015 che dovrà essere versata in acconto a giugno. Il prossimo 10 febbraio invece dovrà essere versata ai Comuni l’Imu 2014. 

Attenzione alla clausola di salvaguardia per la quale occorre incrociare il vecchio decreto legge con il nuovo: un terreno esente in base alle vecchie regole, ma soggetto in base alle regole del decreto di gennaio non sarà comunque tenuto a versare l'imposta per il 2014, ma ad applicare le nuove regole a decorrere dalla rata di acconto di giugno 2015.

Scorrendo l’elenco dei comuni totalmente montani e quindi non soggetti all’Imu agricola, troviamo delle curiosità: comuni di mare come Sapri, Santa Marina, Vibonati, Ispani, Camerota e Centola-Palinuro risultano totalmente montani. Sono classificati allo stesso modo anche tutti i comuni della Costiera amalfitana.  

Lascia un Commento