Immigrazione clandestina, arrestato liberiano sbarcato a Salerno

E’ stato identificato dagli inquirenti un cittadino di nazionalità liberiana ritenuto responsabile di sfruttamento aggravato dell’immigrazione clandestina.

Il 28enne Austin Pius era arrivato a Salerno il 14 luglio a bordo della nave “Vos Prudence” che trasportava 934 migranti.

E’ accusato di aver contribuito all’attività di tratta di persone avendo svolto il ruolo di carceriere e sorvegliante dei migranti durante la fase di prigionia partita in Libia prima del viaggio verso le coste italiane.

Avrebbe inoltre esposto a pericolo di vita le persone a bordo della nave con un trattamento inumano, degradante, privandoli della libertà personale e di tutto il necessario per la sopravvivenza dopo averli picchiati, maltrattati e minacciati anche con l’uso di armi.

All’identificazione del cittadino liberiano si è arrivati attraverso le dichiarazioni di diversi testimoni. Il 14 luglio scorso il Sostituto Procuratore della Repubblica aveva emesso un decreto di fermo di indiziato di delitto a carico del 28enne.

La corretta ricostruzione investigativa è stata confermata dall’Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Salerno che oggi ha convalidato il provvedimento di fermo e applicato nei confronti dello straniero la misura cautelare della custodia in carcere.

Lascia un Commento