Illeciti ambientali, controlli del NOE di Salerno da nord a sud della Provincia

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

I Carabinieri del NOE di Salerno, nell’ultimo periodo hanno effettuato svariati controlli in aziende che operano a ridosso di corsi d’acqua.

In particolare a Siano è stato denunciato il legale rappresentante della ditta che gestisce il locale centro di raccolta degli RSU, responsabile dello scarico delle acque reflue industriali provenienti dal piazzale all’interno della locale rete fognaria, in assenza di autorizzazione.

 

Anche a Cava de’ Tirreni è stato denunciato il legale rappresentante di una società che si occupa del trattamento di rifiuti speciali non pericolosi, per aver effettuato lo stoccaggio su un’area non adatta e in violazione alle prescrizioni autorizzative.

Una denuncia nell’ambito della gestione dei rifiuti è scatta ad opera dei militari del Noe anche a Polla nei confronti del legale rappresentante di un impianto di trattamento rifiuti speciali non pericolosi, per violazioni delle prescrizioni in materia. 

I carabinieri a Sarno hanno eseguito il sequestro preventivo di un impianto per la produzione di energia da biogas per un valore di circa 5 milioni di euro. I militari hanno accertato che lo scarico delle acque reflue industriali provenienti dall’attività di produzione veniva effettuato, in assenza di autorizzazione, direttamente nel “Canale Conte Sarno”, affluente del fiume Sarno. 

A Scafati, è stato denunciato il titolare di un impianto industriale per le lavorazioni meccaniche di metalli, responsabile di illecita gestione di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, emissioni in atmosfera, in assenza della prescritta autorizzazione.

Intervento del Noe anche ad Angri, dove è stato denunciato in stato di libertà il legale rappresentante di una ditta operante nel settore industriale per la produzione di articoli monouso in plastica, responsabile dello scarico delle acque reflue industriali, direttamente nella rete fognaria comunale, in assenza di autorizzazione.

Infine a Casal Velino, nel Cilento, sono state denunciate 6 persone ritenute responsabili, a vario titolo ed in concorso tra loro, di attività di gestione di rifiuti, non autorizzata, costituiti da alghe spiaggiate.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp