Il sindaco di Castelnuovo di Conza chiarisce la vicenda dell’impianto di compostaggio

Circa 19mila tonnellate di rifiuti stoccati nell’impianto di compostaggio di Castelnuovo di Conza, uno dei più grandi d’Italia, attendono di essere smaltiti da quando l’impianto è stato chiuso nel settembre 2014 su disposizione del sindaco.

Il primo cittadino Michele Iannuzzelli dispose la chiusura e l’affidamento dell’impianto ad un curatore fallimentare dopo aver ricevuto un rapporto dei carabinieri del Noe su presunte irregolarità nella gestione. Il Comune di Castelnuovo di Conza non ha ricevuto ancora gli oneri concessori e la rimozione completa dei rifiuti non è avvenuta per mancanza di fondi, come ha spiegato il sindaco Iannuzzelli in una intervista a Radio Alfa.

 

Ascolta Qui l'intervista realizzata da Mariateresa Conte..

Sindaco Iannuzzelli su rifiiuti a Castelnuovo di Conza

Lascia un Commento