Il paradosso della Prysmian di Battipaglia. Riflessioni con Angelo Raffaele Marmo

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Eventi e appuntamenti a Salerno e provincia

Con il nostro editorialista Angelo Raffale Marmo, con direttore di QN, oggi una riflessione sulle vicende economiche delle imprese nel nostro Paese, partendo dalla vertenza Prysmian di Battipaglia.

Questa mattina ci siamo svegliati, tutti noi, con le dichiarazioni dell’amministratore delegato e direttore generale di Prysmian, Massimo Battaini. Dico tutti noi, ma soprattutto le famiglie di 300 operai di Battipaglia, che dallo scorso autunno la notte non dormono più. Ma andiamo per ordine. Nel primo trimestre 2024 l’utile netto del gruppo Prysmian aumenta a 185 milioni di euro, rispetto ai 182 milioni del primo trimestre 2023. Lo rende noto Prysmian, il cui Consiglio di amministrazione ha approvato i risultati consolidati di gruppo relativi al primo trimestre 2024. I ricavi di gruppo sono ammontati a 3,7 miliardi di euro, con una variazione organica del -5,6 per cento.

Fasano Corp. S.r.l. Teggiano

“Prysmian ha avuto un solido inizio di 2024. I risultati del primo trimestre evidenziano una eccellente redditivita’, trainata dalla solida performance dei segmenti Power Grid e Transmission, mentre il portafoglio ordini si e’ attestato a oltre 18 miliardi”. Lo afferma Massimo Battaini, amministratore delegato di Prysmian commentando i risultati trimestrali che, prosegue, “dimostrano come l’impegno nell’accelerare la transizione energetica a livello globale, unitamente a soluzioni che soddisfano i piu’ elevati standard ambientali, stiano continuando a dare risultati positivi”. E ha continuato: “Nel mio primo anno come ceo di Prysmian, abbiamo anche annunciato l’acquisizione di Encore Wire. Questa operazione rappresenta un’opportunita’ unica per continuare a crescere e rafforzare la nostra posizione in Nord America, migliorare la diversificazione del nostro business e creare valore per tutti gli stakeholder”.

Insomma va tutto bene. Così dicono i numeri. Solo, purtroppo, Massimo Battaini, amministratore delegato di Prysmian, ha dimenticato di ricordare, agli azionisti e più in generale al mercato, che proprio in queste ore si sta consumando l’ennesimo scandalo industriale nel nostro paese. La chiusura dello stabilimento Prysmian a Battipaglia. E’ evidente che quel che conta per gli azionisti e per il mercato è in questo primo trimestre 2024, l’utile netto del gruppo Prysmian di 185 milioni di euro; poco conta la vita, le sorti, il presente ed il futuro di circa 300 padri di famiglia, delle loro famiglie ed i loro figli. 300 sono i posti di lavori che si perdono con la chiusura dello stabilimento di Battipaglia. E’ il freddo cinismo delle leggi del mercato, della finanza, dell’economia globale che poco conta, anzi nulla, nel locale. L’annuncio della chiusura dello stabilimento Prysmian di Battipaglia risale all’autunno dello scorso anno. In questi mesi, per la verità, ci sono stati tentativi di mediazione, magari per convincere l’azienda a rimanere. Giri di parole, chiacchiere al vento, in realtà la Prysmian chiude a Battipaglia, consolida i propri asset in America e nel mentre chiude il suo bilancio con 185 milioni di euro di utile netto. Nell’ultimo incontro al Mimit con il ministro Adolfo Urso, il Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, rappresentanti del ministero del Lavoro e di Agcom e i sindacati (Femca, Filctem, Uiltec e Ugl chimici) il gruppo Prysmian – di cui Fos fa parte – ha spiegato di non voler più produrre fibra ottica in Italia. Costi troppo elevati dell’energia, condizioni mondiali sfavorevoli del mercato delle telecomunicazioni, oltre alle scelte degli operatori italiani, sono tra le principali cause della decisione.

Nelle scorse ore  si è tenuta una riunione, in video collegamento, sulla vicenda,  a cui hanno partecipato anche il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, e l’amministratore delegato e direttore generale di Prysmian, Massimo Battaini. Nell’incontro è emersa la volontà di trovare “una soluzione industriale che preservi produzione e occupazione”. A tal fine sarà presto convocata una nuova riunione alla quale prenderà parte anche l’azienda che il 30 aprile scorso ha avanzato un’offerta non vincolante per rilevare il sito produttivo di Battipaglia. Proprio alla luce di quella offerta, il ministro Urso aveva sollecitato il gruppo a mantenere accesi i macchinari così da poter approfondire gli aspetti tecnico economici dell’operazione con i proponenti e arrivare a una soluzione per il definitivo rilancio della Fos di Battipaglia, anche sulla base dei nuovi standard tecnici per i cavi in fibra ottica che l’Agcom ha finalmente realizzato. Nel mentre la Regione Campania ha convocato una riunione strategica a Napoli per domani, 10 maggio, per discutere della vertenza Prysmian Fos. L’obiettivo dell’incontro è quello di discutere di un piano sociale che possa evitare la perdita di circa 300 posti di lavori e la chiusura dello stabilimento.  300 famiglie, oltre l’indotto, tremano al solo pensiero di un futuro incerto, nel mentre Massimo Battaini, amministratore delegato della società, ha commentato: “Prysmian ha avuto un solido inizio di 2024. Nel mio primo anno come Ceo di Prysmian, abbiamo anche annunciato l’acquisizione di Encore Wire. Questa operazione rappresenta un’opportunità unica per continuare a crescere e rafforzare la nostra posizione in Nord America, migliorare la diversificazione del nostro business e creare valore per tutti gli stakeholder”. Questo ha detto ieri.

 

Gli uomini sono numeri; i numeri sono solo dollari, che entrano o che escono. Se poi per fare in modo che di dollari ne entrino di più, allora che si sacrifichino tranquillamente altri numeri, poco conta se quei numeri, 300, sono uomini e donne e le loro famiglie. Su tutto questo abbiamo chiesto l’opinione di Angelo Raffaele Marmo
Il file audio (podcast) di questa notizia è scaduto. Qualora volessi riascoltarlo, puoi inviare una richiesta comunicando il tuo Nome e la tua Email.


Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo l'informativa sulla privacy

Unisciti gratis al canale WhatsApp e  di Radio Alfa, per ricevere le nostre notizie in tempo reale. Ci trovi anche su Google News.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookInstagram, X e YouTube.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Eventi e appuntamenti a Salerno e provincia
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Lascia un Commento