Il messaggio in bottiglia disperso per 11 anni in mare, la storia di Francesco Chirico

Sono tante le lettere dal fronte inviate da Francesco Chirico, nato nel 1919, morto (anche se ufficialmente risulta ancora disperso) in seguito all’affondamento dell’incrociatore “Fiume” a Capo Matapan nelle acque a sud del Peloponneso la sera del 28 marzo del 1941.

L’ultima lettera, scritta proprio prima di morire in battaglia, è arrivata integra in bottiglia nel 1952 lungo le coste della Sardegna.

A raccontarci la storia del “messaggio nella bottiglia” di Francesco Chirico, nato alla frazione Eremiti di Futani, è uno dei suoi nipoti, che si chiama proprio come lo zio, Francesco Chirico.

Lo abbiamo incontrato

Nipote Chirico

Lascia un Commento