“Il Maestro + Margherita” è il nuovo film di Gianni Petrizzo ambientato nel Cilento. L’intervista

Il Cilento sarà protagonista nelle sale cinematografiche d’italia grazie al film-commedia “Il Maestro + Margherita” prodotto da Film Studio, scritto da Giovanni Laurito per la regia di Gianni Petrizzo fortemente voluto da don Luigi Rossi, parroco della chiesa Santa Maria Assunta di Cannalonga con lo spirito di aggregare la comunità.

Arriverà nelle sale a gennaio.

L’anteprima il 17 dicembre al cineteatro “la Provvidenza” di Vallo della Lucania. Ieri la presentazione a Palazzo Sant’Agostino alla presenza dell’autore della pellicola Giovanni Laurito e del regista Gianni Petrizzo. Il lungometraggio è stato girato nel Cilento, è interpretato da Antonio Vita e Antonia Tomeo con la partecipazione straordinaria di Vittorio Sgarbi.

Il film ambientato negli anni ’60, racconta di Giacomo, un giovane maestro di Salerno che riceve un incarico in una scuola di montagna. Momenti romantici, situazioni comiche ed altre commoventi, il film con ironia e spensieratezza intende far riflettere sull’importanza dell’appartenenza territoriale e suggerire che i confini sociali possono essere superati solo grazie alla cultura. E’ stato volutamente girato “come” una commedia degli anni ’60, in bianco e nero e citando nello stile di ripresa alcuni classici come “Pane, Amore e fantasia”. Per la maggior parte i dialoghi sono in dialetto cilentano con l’accento del Cilento montano, essendo il film ambientato in un paese immaginario di montagna.

Barbara Albero ha incontrato e intervistato il regista de “Il Maestro + Margerita”, Gianni Petrizzo

Ascolta
Regista Petrizzo

Una risposta

  1. Gianni 08/12/2018

Lascia un Commento