Il Comune di Salerno sosterra’ la delocalizzazione delle Fonderie Pisano

Il comune di Salerno ha deciso di sostenere la delocalizzazione delle Fonderie Pisano. È quanto emerso stamattina nel corso del consiglio comunale che si è svolto a Palazzo di Città. La mozione, discussa nel corso della seduta, è stata approvata da tutti, ad eccezione del consigliere di opposizione Giuseppe Zitarosa.

"Il Comune di Salerno – si legge nel documento – sosterrà l'iniziativa di delocalizzazione dell'impianto anche attraverso il mantenimento delle attuali previsioni di Piano, a condizione che la proprietà dell'area attui la delocalizzazione nei termini prestabiliti e provveda alla conseguente necessaria bonifica e riqualificazione dell'area".

Il sindaco Vincenzo Napoli ha affermato che già da domani saranno verificate le azioni nella disponibilità del Comune per accompagnare la delocalizzazione ed essere vicini ai lavoratori e ai cittadini. “La nostra stella polare – ha sottolineato Napoli – è la salute ma comprendiamo che l'occupazione è altrettanto fondamentale soprattutto in un territorio del Mezzogiorno. Il vice presidente regionale Bonavitacola mi ha assicurato che domani o dopodomani verrà convocato un tavolo per discutere la questione" ha concluso Napoli. 

Lascia un Commento