‘Il cognome non è una condanna’, in esclusiva a Radio Alfa Enzo Napoli su Roberto De Luca

Ha creato immediate riflessioni e qualche polemica, la nomina di Roberto De Luca, secondogenito del Governatore campano, ad assessore al bilancio e finanze nella neo squadra che affiancherà il sindaco (eletto al primo turno domenica scorsa n.d.r.) Enzo Napoli. 

Roberto, commercialista, 32 anni, esperto di finanza e fondi europei, già consulente del presidente della Provincia Canfora nell'elaborazione delle strategie più opportune finalizzate alla crescita e allo sviluppo del territorio salernitano, era stato indicato, in un primo momento, come candidato. Una scelta a quanto pare aveva detto "nient" proprio il padre. 
Sulla questione, oggi, in esclusiva a Radio Alfa, ha detto la sua il sindaco Enzo Napoli che ha ricordato le pregresse esperienze di Roberto De Luca impegnato nel partito da tempo sebbene giovanissimo.

Napoli, al microfono di Ersilia Gillio, ha poi affermato che "il cognome non dev'essere un vantaggio ma nemmeno una condanna"

Lascia un Commento