Identificati i resti di due soldati inglesi ritrovati a Pellezzano dall’Associazione Salerno 1943

Hanno finalmente un nome altri due soldati inglesi caduti nel Salernitano durante la seconda guerra mondiale.

I loro corpi furono ritrovati qualche anno fa su una collina di Capezzano, nel comune di Pellezzano.

Già nello scorso mese di marzo erano stati identificati i resti di Ronald George Blackham.

La notizia dell’identificazione è stata data ieri pomeriggio, tramite l’Associazione Salerno 1943, da Sue Raftree, responsabile dell’Ufficio del Ministero della Difesa inglese.

I soldati identificati sono Joseph Goulden e Raymond Frederick Rose, delle Coldstream Guards.

Raymond venne ritrovato insieme ai resti di Blackham il 20 febbraio 2014 dai volontari dell’Associazione Salerno 1943. Dopo alcuni mesi, un altro ricercatore ritrovò i resti di un altro soldato che ora si è scoperto essere del soldato Goulden. Le autorità britanniche hanno inviato in zona una equipe di medici legali per rilevare campioni del DNA. Un lavoro certosino che ha visto lo staff pulire le ossa e disporle in maniera idonea a ricostruire la conformazione dei soldati stessi.

Questi soldati caddero nella battaglia tra il 22 e il 24 settembre del 1943 per occupare la postazione denominata dalle truppe inglesi Hill 270.

Era stata precedentemente fortificata dai soldati tedeschi per impedire l’accesso alle truppe alleate nella valle dell’Irno e quindi alle strade che conducono ad Avellino e all’Agro nocerino-sarnese.

I funerali di Stato dei soldati inglesi si terranno il 23 novembre presso il cimitero militare inglese di Salerno. Saranno presenti, oltre ai familiari e ai volontari dell’Associazione Salerno 1943, le autorità britanniche e una delegazione del reparto di appartenenza dei soldati.

Finora SALERNO 1943 ha ricostruito le storie di centinaia di militari, ha identificato i crash site di circa 40 aerei ed ha ritrovato i resti di 8 soldati.

Lascia un Commento