Identificati i resti umani trovati a febbraio in un canale a Castel San Giorgio. Sono di Caterina Perozziello

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Sono stati identificati i resti umani trovati il 4 febbraio scorso in un canale di scolo lungo i binari ferroviari a Castel San Giorgio. Appartenevano alla 74enne, Caterina Perozziello, che abitava in via Dante Alighieri, a circa 1 km dal ritrovamento dei resti.

Scomparsa nel nulla la sera del 17 settembre 2016, i carabinieri del Ris di Roma hanno confermato che i resti del cadavere in avanzato stato di decomposizione ritrovato da alcuni operai a lavoro lungo la tratta ferroviaria, proprio alle spalle del cimitero cittadino, appartenevano proprio all’anziana donna di cui si erano perse le tracce tre anni prima.

 

Si è dunque risolto il giallo a cui si erano interessate anche note trasmissioni televisive nazionali. La morte di Caterina Perozziello è avvenuta per cause accidentali, la donna, infatti, quella sera di tre anni fa si era allontanata volontariamente dalla propria abitazione, presumibilmente a seguito di un diverbio con il marito.

Per mesi i volontari della protezione civile e dalle forze dell’ordine la cercarono in tutta Castel San Giorgio, ma anche nelle vicine Roccapiemonte, Siano e Bracigliano.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp