I soci del Casino Sociale sfrattato dal teatro Verdi chiedono un risarcimento milionario

Danni d'immagine per 10 milioni di euro è il risarcimento chiesto dai liquidatori dell'antico Casino Sociale di Salerno. I ricorrenti hanno chiesto al giudice ci condannare l'Amministrazione Comunale a versate la cospicua somma di denaro per aver "frantumato" la storia di 163 anni del circolo culturale salernitano sfrattato dai locali adiacenti al teatro Verdi per morosità.
In realtà, esattamente al contrario, per i legali dei ricorrenti, il Casino sociale, prima come conduttore e poi come detentore senza titolo, "non è in debito di alcuna somma di denaro nei confronti del Comune, mentre è in credito di quella in più versata per il dedotto titolo", circa 106mila euro.
Una somma dovuta a prestazioni per il miglioramento dell'immobile a cui si aggiungono altri 50mila euro per lavori di manutenzione straordinaria.

Lascia un Commento