I predoni del mare attaccano la costa campana, 7 reati al giorno. Presentato il dossier Mare Monstrum 

La Campania premiata per le sue belle coste, mare pulito e servizi ai turisti, merito per lo più della costa Salernitana.

La Regione però rimane obiettivo dei predoni del mare che compiono ben 7 reati al giorno per un totale di circa 2600 illeciti, il 16,5% del totale nazionale.

Maglia Nera in Italia, la Campania svetta per inquinamento e cemento.

Così Legambiente presenta il dossier Mare Monstrum su cemento, scarichi fognari, depuratori malfunzionanti, pesca illegale, navigazione fuorilegge.

Il primo reato ai danni del mare è quello legato alle varie forme di inquinamento delle acque. ”Depuratori inesistenti o mal funzionanti, scarichi fognari abusivi sversamenti illegali di liquami e rifiuti rappresentano in Campania quasi il 19% del totale nazionale con quasi mille infrazioni e con un exploit per quanto riguarda le persone denunciate o arrestate ben 1.150. il 26% in più rispetto allo scorso anno.

Una Campania quindi a doppia faccia per quel che riguarda l’ambiente e la salute del nostro mare e della nostra costa.

Ne abbiamo parlato questa mattina a Radio Alfa con Michele Buonomo, presidente regionale di Legambiente Campania

Riascolta l’intervista realizzata da Pino D’Elia
Buonomo su dati Mare Monstrum

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento