GRAN BRETAGNA – Dubbi sul coinvolgimento di Restivo in altri omicidi

Tre omicidi in Francia e uno in Spagna. Giovanni di Stefano, il legale di Omar Benguit, l’uomo forse ingiustamente condannato per l’assassinio della studentessa coreana Oki, torna ad accusare il potentino Danilo Restivo di essere un serial killer e chiede, visto gli ultimi sviluppi del caso Claps e del caso Barnett, alle procure competenti di Perpignan e Maiorca di riaprire alcuni casi insoluti. Di Stefano, partendo dal presupposto che le analisi condotte dagli investigatori britannici sulla ciocca di capelli trovata nelle mani della Barnett indicano una provenienza compatibile con le zone di "Valencia/Almeria e Perpignan", chiede alla procura francese e a quella spagnola di "riaprire i casi" e "condurre nuove analisi DNA ora che Danilo Restivo si trova in regime di custodia cautelare in Inghilterra".

Lascia un Commento