GIUSTIZIA – Tribunali, Consiglio straordinario a Lagonegro. Il Vallo di Diano si mobilita

Consiglio comunale straordinario ieri a Lagonegro per dire No alla chiusura del locale Tribunale che rischia la soppressione insieme agli altri tribunali minori in base al disegno di razionalizzazione del settore. La riunione straordinaria era aperta ai rappresentanti della politica lucana, delle istituzioni, dei magistrati, degli avvocati e dei 36 sindaci dell’area. Il consiglio ha approvato all’unanimità un documento in cui si chiede si "salvare" il presidio.

E nelle ultime ore circola insistentemente la notizia sull’ipotesi accorpamento del Tribunale di Sala Consilina e di altri presidi minori a quello di Lagonegro. L’ipotesi che sarebbe stata avanzata in sede di Ministero della Giustizia dovrà eventualmente passare al vaglio del Consiglio Superiore della Magistratura e poi delle Commissioni competenti, ma intanto sale l’allarme nel Vallo di Diano dove già è programmata per lunedì 11 giugno una nuova mobilitazione contro la soppressione del Tribunale.

La manifestazione, dalle ore 10, è stata organizzata dagli Ordini professionali, dai sindacati di categoria, dalle Associazioni di servizio e di volontariato e dalle Banche di credito cooperativo del Vallo di Diano. Per la stessa giornata dell’11 giugno è stata organizzata la serrata di tutte le attività produttive e commerciali del territorio prevedendo la sospensione delle attività scolastiche. Per due ore, dalle 10 alle 12, rimarranno chiusi gli sportelli delle Banche di credito cooperativo. L’invito a partecipare e ad aderire alla mobilitazione è rivolto a tutti gli amministratori locali, alle associazioni e ai cittadini.

Lascia un Commento