GIUSTIZIA – Risparmi per 50 milioni di euro, avvocati e sindacati protestano

Sono tre i tribunali della Campania che figurano nella lista dei presidi giudiziari da tagliare: Sala Consilina, Ariano Irpino e Sant’Angelo dei Lombardi. Se alla fine passerà il testo presentato dal ministro della Giustizia Paola Severino per dare attuazione alla delega per la revisione delle circoscrizioni giudiziarie saranno tagliati e accorpati 37 tribunali, 38 procure e 220 sezioni distaccate. E a pagare lo scotto più pesante sarebbe il Piemonte, che dovrebbe rinunciare a sei tribunali. Quattro tribunali in meno in Calabria: Castrovillari, Lamezia Terme, Rossano Calabro e Paola. Solo quello di Melfi in Basilicata.

Il risparmio previsto dal Governo, dal 2012 al 2014, è di 50 milioni di euro. Nessuna contrazione degli organici, né per i magistrati, né per il personale amministrativo, che sarebbe tutto utilizzato dagli uffici accorpati. Il processo sarà comunque graduale: nessuna chiusura immediata, per dare il tempo necessario agli uffici giudiziari per organizzarsi. Contestano i tagli dei tribunali gli avvocati e i sindacati del personale amministrativo.

Lascia un Commento