“Erano giovani e forti”, progetto per ricordare il sacrificio dei militari salernitani caduti nella Grande Guerra

Ieri, al Circolo Ufficiali della caserma “D’Avossa”, sede del reggimento “Cavalleggeri Guide” (19°), è stato firmato il protocollo di intesa per il progetto “Erano Giovani e Forti – Salerno e i suoi Figli nella Grande Guerra”.

L’iniziativa ha l’obiettivo di commemorare il sacrificio dei militari caduti negli anni della Grande Guerra.

E’ la quarta tappa di un percorso che ha visto ricordare di anno in anno cosa accadeva 100 anni prima, dallo scoppio della guerra navigando indietro nel tempo con l’ausilio di documenti, giornali e tanto altro.

L’appuntamento avrà come riferimento centrale una mostra visitabile dal 24 novembre al 21 marzo del prossimo anno presso la Pinacoteca Provinciale, che porterà il visitatore nel centro del campo di battaglia, tra cimeli e documenti, di Enti e di privati cittadini, senza dimenticare la realtà della nostra Provincia.

Lascia un Commento