Giovani, comunicazione e l’educazione civica. Le riflessioni di Ottavio Lucarelli

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Con il nostro editorialista Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, oggi una riflessione sul mondo dei giovani, la comunicazione e l’educazione civica.

La lezione dei giovani. I giovani italiani tra i 13 e i 14 anni sono tra i più attenti alle questioni civiche rispetto ai coetanei di altri Paesi. A dimostrarlo è lo studio internazionale IEA che ha inquadrato una media generale, secondo la quale, i ragazzi del Belpaese risultano tra i più favorevoli all’uguaglianza di genere, sensibili alla tutela dell’ambiente, attenti ai diritti degli immigrati, consapevoli dell’importanza della democrazia nei processi politici.

Check il primo local market online

L’indagine ha interessato gli studenti, quasi 5mila, dell’ultimo anno delle scuole medie, di 224 istituti, con l’ausilio di 2400 insegnanti. Agli studenti è stato chiesto quali fossero i propri pareri sui diritti dei maschi e delle femmine all’interno della società. “Uomini e donne dovrebbero avere le stesse opportunità di partecipare al governo?” oppure “Gli uomini sono più preparati delle donne per essere dirigenti politici?” sono solo alcune delle domande fatte alle nuove generazioni. Si tratta di quesiti che interrogano il grado di consapevolezza dei giovani e la percezione che quest’ultimi hanno delle questioni sociali, tra le principali nel dibattito pubblico attuale.

Il dato più interessante che emerge dalla ricerca è che gli studenti con un livello più alto nella scala di conoscenza civica hanno un atteggiamento più positivo verso la parità di genere e non stupisce che siano le giovani studentesse ad aver espresso maggiormente questo tipo di necessità.

 

Vi è poi il tema dell’immigrazione, uno di quei temi altamente divisi su cui, politici e statisti costruiscono il dibattito pubblico quotidianamente. Gli studenti italiani, in merito, hanno dimostrato di avere una maggiore apertura rispetto ai coetanei stranieri. Il 97% degli studenti è d’accordo sull’assunto che “I figli degli immigrati dovrebbero avere le stesse opportunità di studio degli altri bambini nati nel Paese”: un dato non scontato visto che si tratta di giovani che vivono in classi che hanno numeri elevati di studenti italiani con genitori nati Paesi diversi. Altrettanto alta è la percentuale di studenti che è d’accordo con il fatto che gli stessi immigrati dovrebbero avere gli stessi diritti delle altre persone nel Paese e che dovrebbero avere l’opportunità di conservare i propri usi e costumi (94%, il parere positivo).

A livello di educazione civica sono più preparati, rispetto che in passato. Poi una risposta che non ci si aspetta. I giovani partecipano alla politica? La risposta è sì. Anche in questo caso gli adolescenti italiani si distinguono per l’alto consenso alla democrazia come “la miglior forma di governo per il proprio paese. Tuttavia emerge una mancanza di fiducia nei confronti degli organi politici, gruppi e istituzioni. Di questi temi oltre il 47% dei giovani ammette di discuterne frequentemente con i propri genitori. La fonte più comune di informazione, la televisione, non è considerata dai giovani come attendibile; tuttavia gli stessi giovani sono consapevoli dei troppi rischi di fake news in rete. Comunque l’uso di Internet per informarsi su temi politici e sociali è aumentato tra i giovani italiani di 8 punti percentuali. Dunque i giovanissimi sono molto più attenti di quanto il mondo degli adulti possa immaginare. Di questo abbiamo discusso con Ottavio Lucarelli

Il file audio (podcast) di questa notizia è scaduto. Qualora vorresti riascoltarlo, puoi inviare una richiesta comunicando il tuo Nome e la tua Email.


Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo l'informativa sulla privacy

Unisciti gratis al canale WhatsApp e Telegram di Radio Alfa, per ricevere le nostre notizie in tempo reale. Ci trovi anche su Google News.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookInstagram, X e YouTube.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.


Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Lascia un Commento