Giorno della Memoria, commemorazione oggi in Prefettura a Salerno; Medaglia a 7 deportati salernitani. Ascolta

Cerimonia di commemorazione del Giorno della Memoria questa mattina nel Salone Azzurro della Prefettura di Salerno, in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati.

L’evento è stato organizzato in collaborazione con la “Società Dante Alighieri” e in anticipo rispetto al 27 gennaio che è la data fissata per legge da dedicare alla Giornata della Memoria. Si svolge in contemporanea con la celebrazione nazionale al Quirinale.

A Salerno sono stati ricordati 7 cittadini della provincia di Salerno, rinchiusi nei lager nazisti, ai quali il Presidente della Repubblica ha conferito la medaglia d’onore. All’evento anche delegazioni di studenti degli Istituti Scolastici della provincia che hanno preparato performance teatrali e musicali sul tema della memoria.

A Radio Alfa abbiamo seguito in diretta la cerimonia con Barbara Albero che ha raccolto anche la testimonianza di un famigliare dell’unico deportato ancora vivente del Salernitano, Felice Magliano di San Giovanni a Piro che lo scorso mese di novembre ha festeggiato i suoi 105 anni. Oggi non era presente, ma per lui ha ritirato la medaglia il nipote. E’ intervenuto anche in diretta.

L’ultracentenario Felice Magliano lo scorso agosto ha avuto anche l’onore di ricevere la Medaglia al Merito per le campagne di Guerra 1940-45. Hanno ricevuto la medaglia d’onore alla memoria altri sei cittadini rinchiusi nei lager nazisti: Giovanni Albano (Bracigliano), Aniello Barbaria (Pagani), Antonio Bruno (Piaggine), Paolo Costantino (Roccapiemonte), Emiddio Paraggio (Battipaglia) e Goffredo Sessa (Serre).

Ascolta il collegamento 

Giornata della memoria

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento